Home » Da leggere o guardare » Letture per l'estate Libri "seri"

Letture per l'estate Libri "seri"

Letture per l'estate Libri "seri" - Didattica & Comunicazione

Suggerimenti su libri da leggere durante le vacanze. Ora parliamo di libri "seri"

Vi aspettate che proponga una lunga serie di testi di PNL o, comunque, di comunicazione? lo faccio, state tranquilli. Ma preferisco cominciare da qualcosa di diverso, più “classico”
Carl Jung – L’uomo e i suoi simboli
Come promesso, è davvero un classico. Ma la sua lettura, o rilettura, offre sempre nuove emozioni. Se vi va, approfittate delle vacanze per leggerlo, o rileggerlo, con occhi diversi: cercando dentro di voi, e nelle persone che vi sono vicine, i simboli e gli archetipi di cui parla Jung, ne troverete a bizzeffe, e vi aiuterà a vedere voi stessi e le persone attorno a voi in maniera diversa.
Joseph Campbell – L'eroe dai mille volti
Un altro classico, strettamente legato al testo di Jung. Campbell è stato il primo ad avere la geniale idea di guardare la mitologia cercando le analogie proprie dell’essere umano nei diversi miti. Io amo molti dei suoi libri, ma Il viaggio dell’Eroe ha un fascino speciale. Inoltre proprio da questo testo è derivato uno degli esercizi più toccanti della PNL.
Jeremy Rifkin – La fine del lavoro
È quello che io definisco “un libro da nutella”, nel senso che difficilmente (secondo me) può essere letto senza il supporto psicologico della nutella o di un buon vino.
La fine del lavoro è un libro del 1995. È un testo di analisi sociologica ed economica del “mondo” occidentale. E in questi 16 anni il nostro mondo ha visto numerosi mutamenti. Potrebbe quindi essere un libro ampiamente superato, ma non lo è. Perché quando l’ho letto, 15 anni fa, si intravvedevano i segni e i fatti indicati da Rifkin, ma molti sembravano solo incubi. Mentre oggi, riletto, evidenzia come si sia davvero avverato tutto, e stiamo ancora vivendo questa fase.
Jeremy Rifkin – La civiltà dell’empatia
Una rilettura del mondo alla luce delle nuove scoperte di neurofisiologia, e in particolare dei neuroni specchio.
Leggibile senza il supporto di anti depressivi, l’ultimo libro di Rifkin apre la strada ad un (cauto) ottimismo, e ci fa guardare la nostra storia con occhi nuovi, quasi obbligandoci ad approfondire l’empatia, la comunicazione, la neurofisiologia per poter far parte a pieno titolo di un futuro migliore.
W. Chan Kim, Renée Mauborgne – Strategia oceano blu
Un testo serissimo, di management e strategia. Un testo dedicato al come avere successo nel business a 360°.
Ma, attenzione, perché dimostra, con logica, chiarezza, esempi, come le scontate teorie sulla competizione non siano poi così vincenti, anzi.
Uno dei libri più rivoluzionari degli ultimi decenni, finalizzato ad essere vincenti negli affari diventando essere umani migliori.
Lamberto Maffei - La libertà di essere diversi
Quanto del nostro comportamento e delle nostre scelte è determinato dal nostro patrimonio genetico e quanto invece dall’ambiente in cui viviamo, dalla cultura in cui siamo immersi?
Lamberto Maffei, direttore del dell'Istituto di Neuroscienze del CNR dal 1980 al 2008, presidente dell'Accademia Nazionale dei Lincei dal 2009, affronta questa domanda nell’ottica della scienza.
Di più non so dirvi: è uno dei miei libri per la vacanze.
Ma posso dirvi una cosa importante: nel campo delle neuroscienze, della neurofisiologia, gli italiani sono assolutamente all’avanguardia, anche se molti sono dovuti andare all’estero per pubblicare e portare avanti le loro ricerche.
Betty Alice Erickson, Keeney Bradford - Milton H. Erickson: Un guaritore americano
Sarà il mio libro per la vacanze per eccellenza: un libro recente, corposo, intenso.
L’ho comprato perché Milton Erickson è un grande, perché le sue tecniche di comunicazione sono talmente “semplici” da essere rivoluzionarie,perché i suoi studi sull’ipnosi stanno cambiando il nostro mondo.
Credo, dopo averlo solo sfogliato, che sia un libro decisamente impegnativo. Ma imperdibile per chiunque, sul lavoro o nel privato, abbia la responsabilità di aiutare, guidare, convincere gli altri.