Home » Progetti » La neurofisiologia e il potere del cervello

La neurofisiologia e il potere del cervello

La neurofisiologia e il potere del cervello - Didattica & Comunicazione

Ben ritrovati, e ben tornati dalle vacanze. Prima di inoltrarci a parlare di Vision, c’è un argomento trasversale a tutte le discipline che, secondo me, merita di essere affrontato: la neurofisiologia e il potere del cervello.

Tutti coloro che oggi sono anagraficamente adulti sono cresciuti con un “pacchetto” di informazioni decisamente limitate riguardo al funzionamento del nostro cervello. Qualcuno, poi, si è avventurato verso la PNL, la meditazione, la pratica yoga, … L’abbiamo fatto con un po’ di pudore: la meditazione sembrava un mondo di esoterismo orientaleggiante, le tecniche di sviluppo della memoria avevano un che di magico. Io ho studiato chimica farmaceutica e l’effetto placebo delle terapie era ritenuto un elemento di psicologia, ma in linea di massima un po’ di pregiudizi sulla psicologia c’erano.

Negli ultimi 20 anni le neuroscienze hanno avuto un’evoluzione incredibile. I neuroni specchio, i meccanismi chimici e ormonali dell’effetto placebo, ciò che di positivo accade a livello cerebrale con la meditazione, … sono tutte scoperte sostanzialmente recenti. E, come spesso avviene, dopo le prime scoperte oggi assistiamo ad un’evoluzione sempre più rapida ed affascinate delle neuroscienze.

Si cominciano a conoscere i meccanismi della memoria, della memorizzazione e dell’apprendimento, problemi con l’autismo e dei DSA, i benefici di alcune attività …

Se io fossi il ministro della pubblica istruzione probabilmente obbligherei tutti gli insegnanti a studiare almeno i principi fondamentali delle scoperte più recenti, perché la strutturazione di molti meccanismi cerebrali avviene proprio negli anni della formazione scolastica. Siete fortunati: non sono e non sarò mai il ministro della pubblica istruzione. Però l’invito desidero rivolgerlo lo stesso: ci sono su Youtube video divulgativi brevi, ci sono bellissimi libri leggibili quasi come un romanzo, ci sono blog e pagine facebook dove si parla di questi argomenti.

L’invito non è a diventare esperti della materia, so bene che non è il vostro mestiere.  Ma saper educare significa anche, secondo me, saper essere. E in questo campo le scienza ha ormai abbattuto tante barriere e pregiudizi che, invece, la società e la scuola mantengono alzate. È ora di abbattere le barriere ed eliminare i pregiudizi.

  • Il cervello del paziente – Fabrizio Benedetti – editore Fioriti 2012
  • La libertà di essere diversi - Lamberto Maffei - Edizioni Il Mulino 2011
  • So quel che fai - Giacomo Rizzolatti, Corrado Sinigallia - Raffaello Cortina Editore 2009
  • La sinfonia del cervello - Elkhonon Goldberg - Ponte alle Grazie 2010
  • I sette peccati capitali del cervello - Margaret Sitskoorn - Orme edizioni 2012