Home » Progetti » Essere leader - Soft skills e saper essere

Essere leader - Soft skills e saper essere

Essere leader - Soft skills e saper essere - Didattica & Comunicazione

Il cattivo leader è colui che la gente disprezza. Il buon leader è colui che la gente rispetta. Il grande leader è colui che fa sì che le persone dicano: L’abbiamo fatto noi!  Lao-Tze

Oggi vi racconto la mia visione del leader.

Il leader non è un capo: potrebbe esserlo, se è un bravo leader dovrebbe esserlo, ma non è necessario che lo sia. Associare il ruolo di leader a quello di capo è un’abitudine, un modello mentale, che vede la leadership tradizionale inesorabilmente abbinata al potere e al comando.

Ed ecco un altro termine che ha creato non poche confusioni: il potere. Il potere, per me, è responsabilità. Dovere di decidere e guidare, non diritto di comando. C’è una bella differenza!

Vi propongo quindi una visione del leader, che ovviamente potete accettare, rifiutare o discutere: il leader è colui che si prende cura degli altri.

Buon lavoro, leader!

Questo post fa parte del progetto Soft skills e Saper essere. Il testo completo viene inviato agli iscritti al progetto.

Per iscriversi è sufficiente compilare il box qui sotto