Home » Comunicazione Tecniche e idee » Da dove cominciare? (a studiare comunicazione)

Da dove cominciare? (a studiare comunicazione)

Da dove cominciare? (a studiare comunicazione) - Didattica & Comunicazione

Molti, quando decidono di studiare le tecniche di comunicazione, si pongono il problema: da dove cominciare?

Mi spiace deludervi, ma non esiste una risposta universalmente valida.

Sarebbe più facile dare consigli se la domanda fosse “da dove inizio ad applicare le tecniche di comunicazione”, ma fornire suggerimenti su come iniziare a studiare comunicazione è davvero impresa titanica.

Però ci provo, con tutti i se, ma, e i condizionali del caso.

Avendo scritto Corsi di Comunicazione per insegnanti, e tenendo corsi in aula specifici per gli insegnanti, è ovvio che vi suggerisce di cominciare con i miei corsi, ma devo anche fornirvi  un motivo per farlo, e delle valide alternative.

Nei miei corsi non seguo una scuola di teoria specifica: ho mescolato PNL (programmazione neurolinguistica), Psicodinamica, elaborazioni provenienti dalla Scuola di Palo Alto e altre tecniche seguendo due principali criteri di scelta:

  • ciò che io stessa ho trovato più utile
  • ciò che lo scambio di idee con insegnanti, amici e parenti, mi ha indotto a ritenere più utile

A riprova di queste scelte i corsi vengono aggiornati e rinnovati man mano che trovo qualcosa di importante da aggiungere o da sostituire.

Ma ci sono numerose alternative, alcune (o molte) delle quali possono essere più adeguate per voi.

Se siete amanti delle teorie, avete bisogno di razionalità, desiderate che tutto sia ordinato e preciso, cominciate dalla PNL. La Programmazione neurolinguistica nasce come studio del linguaggio, ha una base razionale molto strutturata ed è stata impiegata con successo in molti aspetti del business (tecniche di vendita, di negoziazione, di leadership).

Esistono numerosissimi testi di PNL, generici o dedicati ad argomenti specifici, e in molte città c’è la possibilità di frequentare corsi di PNL, anche a prezzi ragionevoli.

Se amate la psicologia e la psicoanalisi, sia che l’abbiate scelta come argomento di studio, sia che sia rimasto un amore non sviluppato, iniziate da alcuni testi (Magia pratica di Steve Lankton, Time line di Tad James e Wyatt Woodsmall, Il linguaggio del cambiamento di Watzlawick) che raccontano esperienze dirette di medici che, attraverso la comunicazione, hanno trovato soluzioni per i loro pazienti.

Se volete buttarvi, amate le esperienze più che le teorie, siete disposti a dimenticare il raziocinio, cercate un corso di psicodinamica: è un’esperienza indimenticabile.

Se avete bisogno di concretezza, mirate ai risultati, volete sapere a cosa servono le tecniche che potete apprendere, frequentate un corso di coaching. Molti lo riterrebbero un iniziare dalla fine, ma è possibile e per alcuni caratteri è la soluzione migliore.